Casa di spiritualità
"Mater Unitatis"

LIBRI

Paolo Scquizzato

ANCOR MEGLIO TACENDO - la preghiera cristiana

Effatà editrice
ISBN 978-88-6929-167-8


«Dio se non lo cerchi lo trovi». Meister Eckhart
Pregare non è dire preghiere. E tantomeno un domandare per avere. È un aprirsi per essere, via d’illuminazione per il compimento dell’umano. Un radicale sì alla vita. Uno sperimentare Dio talmente sopra tutto, che nulla se ne può dire. Per questo lo si pregherà ancor meglio tacendo.


Paolo Scquizzato

E ULTIMA VERRÀ LA MORTE... E POI? - riflessioni sul vivere e il vivere ancora

Effatà editrice
ISBN 978-88-6929-032-9

Cosa c’è dopo la morte? Con quale corpo risorgeremo? Dove sono e cosa fanno i nostri morti? Esistono il paradiso e l’inferno? Che cos’è «vita eterna»? Alla fine ci sarà un giudizio? Cosa si può dire riguardo alla reincarnazione? E ancora: È lecita la dispersione delle ceneri?
Riportare al centro della riflessione cristiana i grandi temi dell’aldilà vuol dire aiutare le donne e gli uomini di oggi a vivere il momento presente, lontani da sterili paure e inutili sensi di colpa, ma soprattutto con un senso, nella serena consapevolezza che ciò che ci attende al termine della vita sarà solo un abbraccio di compimento e di eternità.


Paolo Scquizzato

LA DOMANDA E IL VIAGGIO - A proposito di vita spirituale

Effatà editrice
ISBN 978-88-7402-876-4

Vivere una vita spirituale vuol dire intraprendere il viaggio più importante e impegnativo che esista: quello verso l’interno di sé. Viaggio che conduce a diventare ciò cui si è chiamati ad essere: se stessi. Un viaggio faticoso e insieme affascinante che, attraverso la domanda che si fa consapevolezza, permette di lasciare il porto della noia e, frantumando l’inganno della banalità, approdare a quell’orizzonte di senso cui l’umano, da sempre, è destinato.


Paolo Scquizzato

ELOGIO DELLA VITA IMPERFETTA - La via della fragilità

Effatà editrice
ISBN 978-88-740-2877-1

La perla è splendida e preziosa. Nasce dal dolore. Nasce quando un’ostrica viene ferita da qualcosa d’estraneo.
Se non viene ferita, l’ostrica non potrà mai produrre perle, perché la perla è solamente una ferita cicatrizzata.
Tutto ciò che ha il sapore del limite, racchiude in sé anche la possibilità del suo compimento.


Paolo Scquizzato

Padre Nostro che sei all'inferno

Effatà editrice
ISBN 978-88-740-2826-9

E se Dio, immischiandosi nell’umana avventura, avesse traslocato dal cielo all’inferno? E se per incontrarlo non fosse più necessario guardare in alto, ma dentro la parte più sporca e indecente di noi? E se il peccato non fosse ciò che condanna la creatura ad un’irrimediabile lontananza da Dio, ma piuttosto l’unico “luogo” per vivere l’incontro con Lui? Sfogliando il Vangelo, una domanda: e se fosse proprio così?


Paolo Scquizzato

Come un principio

Riflessioni sul libro della Genesi
Effatà editrice
ISBN 978-88-740-2575-6

Lontano da una pretesa esegetica e quindi scientifica, le pagine di questo libro desiderano essere semplicemente riflessioni sull'umano vivere cercando di guardare lontano, ma indietro, attingendo cioè alla sapienza degli autori ispirati della Bibbia nella consapevolezza che, grazie a loro e in particolare al primo Libro, si può giungere al principio delle cose, e quindi di noi stessi e così alle cose di Dio.


Paolo Scquizzato

L'inganno delle illusioni

I sette vizi capitali tra spiritualità e psicologia
Effatà editrice
ISBN 978-88-740-2650-0

Il peccato è una ferita inferta ad una relazione, ma una ferita attraverso cui Dio può far irruzione per realizzare il suo desiderio più grande: il compimento del cuore dell’uomo.